Sabato 1 luglio – Seconda serata di live a Ponte Ghiara

KILL BILL, The 5,6,7,8’s performing, 2003, (c) Miramax/courtesy Everett Collection

Seconda serata all’area live di Ponte Ghiara stasera, primo luglio, per il Festival Beat. Cancelli aperti dalle 19.30 (ingresso al costo di 20 euro) e dalle 21.30 riflettori accesi. Si esibiranno Reverend Beat-man, poi Graham Day & the Forefathers uno dei più grandi talenti del rock inglese che ha attraversato gli ultimi 35 anni da sovrano del garage-beat. Ancora: 5,6,7,8’s band al femminile che il regista Quentin Tarantino ha voluto nel suo film di maggior successo, “Kill Bill”. Da Detroit arriverà sul palco di Salsomaggiore Terme la band garage punk con venature blues Gories, formazione cardine e seminale per tutto il new Detroit-sound, autentica ispirazione e apripista per White Stripes e gruppi simili.
La giornata sarà animata dal party in piscina (dalle 14.30 alle 18 alla piscina Leoni di Viale del Lavoro 2) con la Festival Beat Dj Crew. Alle 17.30, al Cafè Desiree di Largo Roma si terrà Talkin’ about Books: sarà presente Bruno Casini che presenterà il suo libro “Clubbing for heroes. Il ritmo degli anni ottanta” (Zona Editrice); modera Gino Delledonne. Alle 18, musica al Devil’s Den Pub di Viale Patrioti (Free Entry) con i Temporal Sluts.

Il programma di oggi

La 25esima edizione del Festival Beat entra nel vivo oggi, venerdì 30 giugno. Dalle 19.30, infatti, aprirà le sue porte l’area live di Ponte Ghiara dove, dalle 21.30, si esibiranno King Automatic, Archie & the Bunkers, i Rippers e, nell’unica data europea, gli attesissimi Mummies ovvero la frat-rock band per antonomasia, culto assoluto per almeno due generazioni di garagers. I biglietti sono in vendita all’ingresso al prezzo di 20 euro.

La giornata sarà animata dal party in piscina (dalle 14.30 alle 18 alla piscina Leoni di Viale del Lavoro 2) con la Festival Beat Dj Crew. Alle 17.30, al Cafè Desiree di Largo Roma si terrà Talkin’ about Books con la presentazione del nuovo numero di “Sottoterra” Rockzine e, a seguire, l’incontro con Carlo Bordone, autore del libro “50×60”, guida ai dischi di culto degli anni sessanta (Homework Edizioni); poi, moderata da Luca Frazzi, presentazione del libro “No strange e sogni ricorrenti” (Area Pirata) di Fabrizio della Porta, Alberto Ezzu e Salvatore D’Urso “Ursus” con gli editori e gli ospiti Tony Face Baciocchi e Roberto Calabrò. Alle 18, musica al Devil’s Den Pub di Viale Patrioti (Free Entry) con le canadesi Pale Lips.

Salsomaggiore 28 giugno-2 luglio 2017